Presentazione gare

Il programma della 29a giornata- sfida tosta per il Montpellier, insidia ‘girondina’ per il Psg. Sempre accesa la bagarre Champions…

BATTERE I GIRONDINI PER DIMENTICARE IL LIONE- Questo l’imperativo del Psg di Ancelotti, che si prepara per la non facile sfida interna col Bordeaux. La sconfitta in Coppa di Francia non è stata facile da digerire, ma bisognerà subito rituffarsi sul campionato e ritornare alla vittoria. In attacco riprenderà probabilmente il suo posto Hoarau, con Pastore, Menez e Nenè alle sue spalle. Il tecnico del Bordeaux è il primo ad avvertire i suoi di non cullarsi sulla possibile ‘stanchezza’ del Psg. “Sono le motivazioni che contano. Dobbiamo rimanere vigili per tutti e 90 minuti. La nostra incostanza spesso ci ha fregato. L’Europa? Non ci penso nemmeno…”

All'andata 1-1, tutto nel primo tempo: al goal di Sissoko ha risposto Gouffran, probabile assente domenica

Nel Psg tornerà invece la sua diga di centrocampo. Momò Sissoko, dopo aver scontato le due giornate di squalifica, non vede l’ora di tornare in campo: “E’ stato frustrante vedere gli altri giocare. Ma adesso penso solo a domenica. E a vincere. Sarebbe perfetto come ritorno”. Sissoko ha parlato del Bordeaux come una squadra difficile da affrontare, ma si è concentrato sull“objectif commun”, l’obiettivo comune che ha tutta la squadra. Ossia vincere e stare davanti a tutti fino alla fine del campionato. Come lui stesso ha confermato, alla domanda sulla sconfitta patita in coppa contro il Lione. “Fa male, ma l’abbiamo digerita. Adesso vogliamo vincere il campionato e faremo di tutto per farlo”.

OSTACOLO VERDE PER IL MONTPELLIER- Non è un gran periodo per i ragazzi di Renè Girard. Ma è anche vero che un periodo di flessione dovevano prima o poi averlo. E così sono arrivate le sconfitte di Nancy e quella più bruciante in Coppa contro il Gazelec Ajaccio. In campionato, però, il mezzo passo falso del Psg a Caen ha permesso a Giroud e compagni di non allontanarsi troppo dal primo posto, adesso distante due punti. Ed è stato proprio Giroud l’uomo che più ha deluso nelle ultime uscite. Zero i suoi goal, zero i punti del Montpellier.  Al neo bomber della nazionale transalpina toccherà svegliarsi, per trascinare i suoi nella difficile gara col Saint Etienne. Quest’ultimi, infatti, sono reduci dal pesante, più emotivamente che sul piano del risultato, ko interno nel derby col rinato Lione. Una sconfitta arrivata dopo una partita non certo ai livelli che ‘Les Verts’ ci avevano abituato. A Montpellier mancherà il capitano Perrin, ma non la voglia di riscattarsi. Per rimanere aggrappati al treno Champions. Sfida tutta da vedere, quindi, tra due squadre che hanno bisogno di punti e si batteranno a viso aperto. Occhio soprattutto ai giocatori tecnici, che potrebbero dare un’impronta decisiva alla partita. Quindi Cabella e Behlanda da un lato, Gradel, Sako e Aubameyang dall’altro. Fischio d’inizio domani ore 19.00, nella cornice dello Stade de la Mosson.

L'estro di Aubameyang...la potenza di Giroud

LILLE, LIONE, TOLOSA: IN CORSA PER LA MUSICHETTA- …della Champions. Sembrano infatti loro tre, con più dietro il Saint Etienne, le squadre che si giocheranno un posto nell’elite del calcio europeo. In vantaggio, ci sono ovviamente gli uomini di Rudi Garcia. Terzi e artefici del proprio destino. Con la vittoria di Auxerre l’Evian ha fatto capire di non voler regalare niente a nessuno, tantomeno al Lille. La trasferta in Alta Savoia nasconde infatti mille insidie. In difesa potrebbe ritornare Cetto in coppia col difensore goleadore Chedjou. In avanti tutto su Hazard, scatenato contro il Valenciennes, ma occhio a Tulio De Melo. Sulla corsa al terzo posto,  ha fatto il punto in settimana il capitano del Lille, Rio Mavuba.

“Sono sospettoso di ‘tout le monde’”, ha detto letteralmente Mavuba. “Il Lione si è sicurmante ripreso ed è messo bene, ma anche il Tolosa ha una buona squadra. Il Rennes potrebbe rifarsi sotto e poi c’è anche il Saint Etienne. Noi però dobbiamo pensare prima alle nostre partite e poi, magari, a quelle degli altri”.

Hazard: il Lille si affida ancora alla sua stella

Anche perchè dietro, si avvicina con passo felpato il Lione. I ragazzi di Garde sono in un gran periodo di forma, ma si troveranno di fronte un’altra squadra che in fatto di ottima forma non scherza mica. E’ il Sochaux del debuttante Hely. Le due vittorie consecutive hanno dato una grande carica all’ambiente e si potrà andare a Lione senza l’etichetta anticipata di vittima sacrificale. Il Lione, intanto, sta recuperando anche Gourcouff, ma è quasi sicura la sua assenza questa sera alla Gerland. Entrambe comunque sono a caccia della terza vittoria consecutiva. Per obiettivi diversi, ma egualmente importanti.

Al Lione il compito di vendicare il 2-1 dell'andata

Ma rimanendo sempre in tema di squadre in forma, non possiamo non citare la più in forma di tutte: il Tolosa d Casanova. Quattro vittorie nelle ultime cinque partite e la gara interna col derelitto Auxerre è perfetta per continuare la scia vincente. Saranno ancora indisponibili Fofana, Firmin e Akpa Akpro, ma da Abdennour a Riviere il Tolosa ha tutte le carte in regola per centrare i tre punti. L’Auxerre, però, ha liquidato giustamente Fournier e si è affidato Jean-Guy Walemme per continuare la disperata rincorsa alla salvezza. Il neo tecnico ha già spronato i suoi in vista della trasferta in Borgogna: “Dobbiamo rimettere la testa a posto”. Ma basterà?

All'Abbè Deschamps finì 2-0 per l'Auxerre, ma era un altro Tolosa. E anche un altro Auxerre...

Non dimentichiamoci però del Rennes. I Bretoni sono a meno sei dal terzo posto, ma in una Ligue 1 come quella di quest’anno tutto può essere ancora possibile. Allo Stade Nungesser andrà in scena il remake della semifinale di Coppa di Francia di mercoledì scorso. In quell’occasione fu il Rennes a trionfare, ma ora sta al Valenciennes riscrivere il finale. I punti dal terz’ultimo posto sono quattro, una sconfitta comincerebbe a preoccupare seriamente i tifosi biancorossi. Molte le assenze nei padroni di casa. A partire da Bong, passando per Carlos Sanchez, per finire con Pujol. Nel Rennes si ferma Brahimi, ma l’attacco veloce dei bretoni potrebbe nuovamente fare la differenza…Valenciennes permettendo.

Pennettau contro Erding...la sfida si rinnova

MAMMA MIA CHE DERBY!- Eh sì…se ne vedranno proprio delle belle nel derby del Sud tra Nizza e Marsiglia. Atmosfera infuocata, punti di platino in ballo ed ex troppo, o non troppo, rimpianti sono gli ingredienti giusti per assaporare al meglio questa sfida. Sul Marsiglia di Deschamps abbiamo finito le parole. Ce la farà questa squadra ad uscire da un coma, apparentemente irreversibile? Ad oggi la risposta sarebbe no, ma il derby a Nizza non lo puoi perdere così a cuor leggero. Oltre ai punti c’è in ballo l’onore, c’è in ballo la faccia.

Un derby per zittire le critiche

Non ci sarà l’odiato ex Remy, non ci sarà lo squalificato N’Kolou. E per poco non c’erano nemmeno i tifosi, autorizzati all’ultimo a partire per Nizza dalla LFP. Ne sono previsti 800, ma potrebbero essere anche di più. Ma la partita è considerata a rischio scontri. Già nel mese di febbraio, in occasione delle semifinali di Coppa di Lega, c’erano stati dei feriti e successivamente,  di ritorno dalla trasferta di Milano, il pullman dell’OM è stato assalito dai sostenitori rossoneri. Rafforzate le misure di sicurezza ed aumentati gli steward. Sarà presente anche un elicottero.

Ma torniamo al calcio. Nei padroni mancheranno ancora pedine importanti come Moloungui, Helleybuck e Pentecote, ma è probabile il ritorno di Abriel, ex della partita, importantissimo per illuminare la manovra del Nizza. I rossoneri sono a due punti dal Caen quart’ultimo e si danneranno l’anima nella bolgia del Municipal du Ray, previsto pieno come non mai. Una sconfitta in Costa Azzurra non è permessa, che tifi Nizza o OM, un pareggio sarebbe inutile. Quindi alle 19 mettetevi comodi e godetevi un gran derby.

I tifosi del Nizza in trasferta al Velodrome

DIJON, AJACCIO, CAEN, BREST, LORIENT, NANCY…INCROCI PERICOLOSI- Lì sotto c’è un gran folla. Solo quattro punti separano il Lorient (12°) dal Caen (17°). Ed il bello di questa giornata, è proprio che tutte le squadre comprese tra questo intervallo si affronteranno tra di loro. Iniziando dal Lorient, che farà visita all’Ajaccio. In Corsica non è facile per nessuno, a maggior ragione per i bretoni che quest’anno in trasferta hanno vinto solo una volta.

Per Zebina e compagni l'ultima vittoria risale all'1-0 sul Marsiglia

Scendendo un gradino più sotto troviamo Brest e Nancy che, manco a dirlo, saranno contro. Per i bretoni la situazione si è maledettamente complicata nelle ultime giornate, dopo le due sconfitte di fila con Bordeaux e Lorient, mentre per il Nancy, vittorioso ultimamente con Lione e Montpellier, la strada per la salvezza sembra essersi fatta meno ripida. I tre punti pesano, soprattutto per il Brest, che non li vede da tre partite e non può certo permettersi di non fare bottino pieno in casa negli scontri diretti.

L'Ajaccio prova a rispondere al Gazelec

A 30 punti c’è anche il Dijon, che ospiterà un Caen galvanizzato ma allo stesso tempo arrabbiato dal pareggio interno col Psg. Assenze pesanti nei padroni di casa. Mancano il bomber Jovial ed  il terzino Zè Diabate. Mentre nel Caen riprenderà il suo posto a centrocampo Seube. Sarà una sfida incerta, perchè il Dijon viene addirittura dall’impresa (?) di Marsiglia e dare continuità in casa, per giunta contro una diretta pretendente alla salvezza, sarebbe il massimo per la compagine neo promossa. Una cosa è certa. Anche questo 29° turno è da seguire…dall’inizio alla fine.

Dijon-Caen...tre punti per cercare continuità

Ecco il programma completo del 29°turno:


Sabato 24 Marzo

Ajaccio-Lorient ore 19.00
Brest-Nancy
Evian TG-Lille
Lione-Sochaux
Montpellier-Saint Etienne
Nizza-Marsiglia
Valenciennes-Rennes ore 21.00


Domenica 25 Marzo

Dijon-Caen ore 17.00
Tolosa-Auxerre
Psg-Bordeuax ore 21.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...