La Francia nascosta

La Francia Nascosta: il calcio minore in Corsica

Quando si parla di calcio in Corsica, il pensiero corre subito al Bastia ed all’Ajaccio, due squadre che hanno spesso calcato i campi più importanti dell’Esagono. Alle loro spalle, nelle ultime stagioni, sono emerse le seconde realtà cittadine, da un parte il CA Bastia (lo scorso anno in Ligue 2, ora in National) e dall’altra il Gazelec Ajaccio che la scorsa estate ha compiuto il percorso inverso.

Anche lontano dai due capoluoghi di dipartimento, però, si fa calcio e per scoprirlo bisogna scendere nelle divisioni amatoriali a carattere interregionale o regionale. Se in CFA, l’isola non ha nessuna rappresentante, in CFA2 troviamo le riserve del Bastia (CFA2 C) e dell’Ajaccio (CFA2 E) e, soprattutto, Furiani Agliani (CFA2 C) e Ile Rousse (CFA2 E).

Quest’ultimo club, rinato nel 2008 con la denominazione ufficiale di Football Balagne Ile Rousse, è stato protagionista lo scorso anno di un grande exploit in Coppa di Francia, prima di essere eliminato dal Guingamp, poi vincitore della competizione. A metà degli anni ’90, l’Ile Rousse militò anche in National, mentre quella attuale è la seconda stagione in CFA2.

Il Furiani Agliani, invece, è una compagine neopromossa ma è l’unico club dilettantistico della Corsica a possedere una squadra nel campionato nazionale U19, nello stesso girone di società blasonate come Marsiglia, Lione e Monaco, nonché le vicine Ajaccio e Bastia.

A livello di U17, invece, è l’Afa, l’unico club non professionistico corso a disputare il campionato nazionale, benchè l’avvio di stagione non lasci presagire nulla di buono (0 punti e -20 di differenza reti dopo 4 partite). Afa, inoltre, da uno studio particolare effettuato nel 2013 è risultato il comune corso con la più alta percentuale di residenti tesserati per la FFF (la federazione calcistica francese).

Scendendo in DH, il massimo campionato regionale incontriamo (ovviamente) solo club corsi. Uno dei più importanti è il Corte, club centenario (fondato nel 1908) e capace di militare diverse stagioni in CFA2, nonché di raggiungere i 32esimi di finale di Coppa di Francia nel 2006. Tra i recenti frequentatori della CFA2, troviamo anche il Borgo, il Porto Vecchio, il Bastelicaccia o l’Etoile Filante Bastia, nato da una scissione del Bastia.

Infine, l’ultimo dato che emerge su questa analisi del calcio corso è la scarsa presenza di club dell’entroterra corso. La maggior parte dei club, infatti, rappresenta località costiere o comunque prossime alla costa, mentre società come Corte, Bocognano o Antisanti sono rimaste tra le rare esponenti di realtà più isolate.

(foto: http://www.corsefootball.fr)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...