Coppa di Francia/La Francia nascosta/Riviera Life

Riviera Life & La Francia Nascosta: Roquebrune-Istres…ed è quasi magia

Oggi la Magie de la Coupe de France ha rischiato di realizzarsi a qualche centinaio di metri dal confine italo-francese, precisamente allo stadio Lucien-Rhein di Mentone, dove l’Istres (National – terza divisione) ha rischiato l’incredibile tracollo contro il Roquebrune Cap Martin (PHA – ottava divisione).

20141012_142951

Cielo nuvoloso e qualche goccia di pioggia, ma clima assolutamente gradevole nella cittadina della Costa Azzurra che oggi ha ospitato il vicino Roquebrune, data la non-omoolgazione del terreno di casa, per il quinto turno della Coppa di Francia. Di fronte ai locali, una squadra che fino a pochi mesi fa militava in Ligue 2 e che ora è guidata da un ex campione del mondo 1998, Lionel Charbonnier, terzo portiere dei Bleus al mondiale francese.

20141012_143114

Sulla carta, la differenza di valori era enorme: bastava pensare al capitano dell’Istres, il ceco Mario Licka (3 presenze con la sua nazionale tra il 2009 ed il 2010) o all’attaccante Jonathan Tinhan che con la maglia del Montpellier ha addirittura disputato due partite di Champions League.

20141012_144957

Al calcio d’inizio, però, si capiva subito che non sarebbe stato facile per gli ospiti. Il Roquebrune, nonostante le cinque divisioni di scarto, partiva subito forte e collezionava subito un angolo. I locali rispondevano colpo su colpo all’Istres che nei primi 45 minuti si rendeva pericoloso solamente in una circostanza. Molto più pungente, invece, il Roquebrune che sfiorava il vantaggio in due occasioni.

20141012_151724

La musica non cambiava nella ripresa. Anzi, i locali giocavano addirittura meglio di una inguardabile formazione ospite. Sembrava che il goal potesse arrivare da un momento all’altro, ma sotto porta il Roquebrune non riusciva a mostrarsi abbastanza cinico. A dieci minuti dalla fine, l’Istres aumentava però la presssione e all’85’, sugli sviluppi di una mischia, Gbaguidi, sul filo del fuorigioco, trovava il varco vincente.

20141012_161102

Il Roquebrune era sulle gambe ma nei restanti minuti gettava ogni residua forza in campo e chiudeva gli avversari nella loro metà campo. Il recupero era un assedio, tuttavia, l’undici di Charbonnier resisteva e portava a casa un soffertissimo successo. La qualificazione andava dunque all’Istres, mentre gli applausi (del numeroso pubblico e dei rivali) erano tutti per un Roquebrune a cui è mancato veramente poco per scrivere la storia della Coupe de France.

20141012_161930

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...