Calciomercato/Ligue 1

Tra il ‘nuovo’ sogno di Ibra, l’orgoglio di Verratti e le bugie di Leonardo: ripercorriamo ‘le grand jour’ al Parco dei Principi

Prima il più piccolo, poi il più grande (in tutti i sensi). Prima il futuro, poi il presente. Prima Marco Verratti, poi, dulcis in fundo, Zlatan Ibrahimovic. Oggi il Psg ha ufficialmente presentato i suoi due nuovi gioielli della collezione estiva. Si è partiti con il gustoso antipasto della conferenza stampa del ‘piccolo Pirlo’, che poi ha lasciato spazio alla grande abbuffata per quella di Ibra. Tanti pensieri, tante parole (alcune già sentite) e qualche bugia. Ecco come è stato ‘le grand jour’ al Parco dei Principi.

Il ‘nuovo’ sogno di Ibra  (QUI la conferenza stampa integrale)

IBRA-DREAM-OVICH – “Ho dovuto attendere qualche giorno, ma adesso sono qui”, esordisce Zlatan, che invece non ha fatto attendere molto prima di pronunciare la fatidica frase: “E’ un sogno che si avvera, un grande passo per la mia carriera”. E così, dopo il sogno di giocare con Ajax, Juventus, Inter, Barcellona e Milan, Ibra ha coronato anche questo. Non c’è che dire, è sicuramente un ragazzo fortunato. Perchè, come dice Jovanotti, gli hanno regalato un sogno (l’ennesimo).

Zlatan ha anche ringraziato il Psg, Leonardo ed Al-Khelaifi che, a detta sua, hanno “reso possibile l’impossibile”. Cioè guadagnare quasi 15 milioni di euro all’anno? Decisamente. Fatto sta che Ibra si è mostrato molto entusiasta della nuova avventura in Rouge et Bleu, e non vede l’ora di andare a picchiare il povero Hoarau per strappargli di dosso la maglia numero 9, già prenotata dallo svedese mentre era tranquillamente in vacanza alle Baleari.

“Sono arrivato in un dream-team”

UNA MONA LISA AL PARCO DEI PRINCIPI – “Nella mia mente avevo già tutto chiaro. Quando mi ha contattato il Psg, ho capito subito che sarei venuto”. Sarà sicuramente stato il dolce richiamo dei s…ops scusate, della Tour Eiffell a convincere Ibra. Del resto lo svedese ha già chiaro il suo futuro parigino. “Dal mio arrivo a Parigi, ho subito capito che c’è qualcosa di importante. Sono contento del club e dei tifosi. Sono convinto che scriveremo insieme la storia, perchè il mio obiettivo e vincere. Nient’altro”.

E se la precedente Mona Lisa è esposta ad allietare la vista dei visitatori del Museo del Louvre, quella di ora, che parla svedese, sarà a far godere i tifosi al Parco dei Principi qualche chilometro più in là.  E con Lavezzi e Thiago Silva, la Gioconda dei giorni nostri non può che essere soddisfatta del museo in cui si trova . “Arrivo in un dream-team. Ho voluto fare parte di questo progetto. Parigi è il futuro. Sono molto orgoglioso di essere qui”.

“Psg mia ultima squadra? Mai dire mai…”

CI SARA’ UN ALTRO SOGNO? – Intanto Ibra tiene a precisare una cosa. “Nessuno a Milano mi ha influenzato. Questa è una scelta mia”. Anzi, a dire il vero qualcuno che lo ha convinto c’è. Ma si trovava già a Parigi.

“Maxwell mi ha detto tante cose positive sul Psg. E’ un mio grande amico, e questa sarà la terza squadra in cui giocheremo insieme. Mi segue ovunque”, conclude sorridendo lo svedese, che poi ha aggiunto anche Olivier Dacourt tra le persone che lo hanno aiutato a decidere.

Lo svedese ha anche messo il Psg sullo stesso piano di tutte le sue grandi ex. “E’ allo stesso livello delle altre squadre in cui ho giocato. Oggi, le persone ci chiedon di fare la top 10, top 5, ma la verità e che non ci sono molte squadre come la nostra. Ora però dobbiamo dimostrarlo sul campo. E per farlo dobbiamo vincere”.

E se lui non conosce la Ligue 1 non è un problema, perchè “la Ligue 1 sa chi sono io”. Tuttavia Ibra non vuole ancora precludersi la possibilità di conoscere altri campionati. Perchè…

…metti caso che in una notte di mezza estate arrivasse un altro sogno? “Il Psg dovrebbe essere il mio ultimo club, ma anche al Milan avevo detto così. Preferisco rimanere prudente. Non si sa mai cosa può accadere…”. Già. Mica i sogni si possono controllare!

Il Pirlo che verrà ha il numero 24 (QUI la conferenza stampa integrale)

TENGO O CORE ITALIANO! – Dopo Carletto Ancelotti, ci penserà Marco Verratti a tenere alta la bandiera italiana a Parigi. Il ‘piccolo Pirlo’, come lo hanno già ribattezzato da tempo in Francia, si è preso anche il lusso di presentarsi prima del mostro sacro Ibra. Visibilmente emozionato, il regista pescarese ha parlato di un’avventura che, fino all’anno scorso, pensava di poter vivere solo alla Play Station. Ed il primo allenamento con i nuovi compagni, svolto ieri pomeriggio, ha tramutato tutto in realtà.

“E’ stato eccezionale allenarsi con grandi campioni che fino a poco tempo fa potevo vedere solo alla tv. E’ una cosa che mi riempie d’orgoglio. Non capita tutti i giorni che un giocatore giovane come me firmi con un grande club. Sono contento che Ancelotti punti molto su di me, cercherò di dare il massimo e ricambiare a pieno la sua fiducia”.

La prima sgambata di Verratti al Camp des Loges

La stessa fiducia che è mancata alla Juve per scommetere su di lui. “Il Psg mi ha cercato con molta insistenza. E’ stato questo che ha fatto pendere la bilancia. Quando è arrivata l’offerta non è esitato a lungo, e ho detto subito al mio agente che sarebbe stata la mia prima scelta”. 

Verratti crede in un grande Paris Saint Germain. “Qui c’è un grande progetto. Il Psg vuole diventare la più grande squadra del mondo. Sono lieto di far parte di questa avventura”.

Ora toccherà presentarsi al palcoscenico della Ligue 1. “Ho tutto da dimostrare, ma la voglia c’è! Ogni volta che mi verrà data un’occasione, cercherò di dare il massimo per la squadra. Queste sono solo parole, ma spero che saranno presto seguite da azioni sul campo.Voglio dimostrare quello che posso fare”. 

Infine, immancabile, il paragone con Pirlo. “E ‘lusinghiero. Per me lui è uno dei migliori giocatori al mondo nel suo ruolo. Cercherò di imitarlo, seguire le sue orme. Qui ci sono le condizioni ideali per farlo. Io fianco a fianco con giocatori come Ibrahimovic, Lavezzi e Pastore: è difficile trovare giocatori migliori da cui imparare. Questa è una grande avventura che comincia. ” 

“Con Zlatan il mercato in entrata è chiuso”. C’è da credergli?

DAI LEO, LE BUGIE NON SI DICONO – Raggiante dopo l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic, Leonardo ha parlato del mercato prossimo venturo del Psg.

Un mercato che, a detta del ds parigino, cesserà di esistere. Almeno in entrata.

“Con l’arrivo di Zlatan la nostra finestra di mercato si è chiusa. Non arriverà più nessuno”. Ma dai Leo, non lo sai che le bugie non si dicono?

Va bene Lavezzi, Thiago Silva, I brahimovic e Verratti. Ma Luka Modric, Maicon, Dani Alves e Kakà…dove li vogliamo mettere?


Marco Trombetta

Annunci

One thought on “Tra il ‘nuovo’ sogno di Ibra, l’orgoglio di Verratti e le bugie di Leonardo: ripercorriamo ‘le grand jour’ al Parco dei Principi

  1. Non credo Leonardo abbia mentito.
    Per prima cosa adesso il mercato del PSG è in uscita,non ha senso tenere gente che,con i nuovi arrivati,vedrebbe il campo col binocolo,tipo Nenè o anche Lugano per non dire di persone come Tienè,Armand e dei giovani Kebano e Bahebeck.
    Peraltro Nenè è pure uno con un temperamento abbastanza focoso,insomma…c’è il rischio di avere grossi problemi di spogliatoio.
    Poi sono da valutare Sakho e Chantome,che però potrebbero restare.
    Ma se prima non si fa un pò d’ordine nel mercato in uscita è inutile pensare ad altri acquisti e se poi questi altri acquisti dovessero chiamarsi Kakà è inutile sempre e comunque,giocatore più che bollito,peraltro nel suo ruolo c’è abbondanza.
    Comunque ieri è stato un giorno storico per il calcio francese,ne sono contento da appassionato di un torneo che qui in Italia è molto snobbato dai più.
    Spero che Verratti si faccia onore,è verissimo che in Italia non si crede nei giovani e non solo nl calcio,siamo un paese gerontofilo in mano ad ultra 70enni e 80enni in cui fino a 40 anni ed oltre devi ancora sgomitare per avere un tuo spazio.
    All’estero non è così,il calcio non fa eccezione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...