Calciomercato/Ligue 1

Il Punto sul mercato – Debuchy e Lloris incatenati a Lille e Lione. Il Chelsea prende anche il fratello di Hazard, mentre Bastos…vola in Arabia!

E’ finalmente finita l’estenuante tripla trattativa del Psg: Thiago Silva, Verratti e Ibrahimovic sono finalmente arrivati alla corte di Al-Khelaifi. E noi, finalmente, troviamo il tempo per concentrarci anche sul mercato dei comuni mortali.  Parigi a parte, in Ligue 1 le grandi manovre sono solo in uscita. Ma anche no. Perchè Debuchy e Lloris…

E tempo di saluti…anzi no!

DEBUCHY FERMO LI’! – Yohan Cabaye stava già preparando la festa di benvenuto per il suo amico, nonchè ex compagno al Lille, Mathieu Debuchy. D’altronde non c’erano più dubbi, il terzino della nazionale era stato chiarissimo ai microfoni dell’Equipe: “Il mio desiderio è quello di andare via. Non andrò in ritiro, mi prenderò un mese di vacanza per riposarmi. Ne ho bisogno. Ho già deciso al 100%: voglio lasciare Lille”.

Parole inequivobaili, che lasciano poco spazio all’immaginazione. Debuchy aveva già pronte le valigie per l’Inghilterra, verso la Premier League ed il Newcastle, la sua prima scelta. Anche Rudi Garcia, tecnico del LOSC, si era rassegnato: “Ha espresso il desiderio di andarsene. Ora però dobbiamo cercare un sostituto all’altezza”. Sostituto che porta il nome di Djibril Sidibè, tornante classe ’92 di grandissimi prospettive in forza al Troyes.

Tutto sembrava già bello che delineato. Sembrava, appunto. Perchè il Lille ha deciso improvvisamente di fare dietro front e costringere il giocatore a restare un altro anno in Ligue 1. L’idea del club sarebbe quella di una sostituzione graduale, con Sidibè pronto a prendere il posto di Debuchy dopo un anno di ‘convivenza e formazione’. In poche parole il ruolo di Debuchy sarebbe quello di tutor. Il tutto con la promessa di una buona uscita (solo) per il 2013.  Ma lui, sarà d’accordo?

Prigioniero a Lione

PROMESSA DA MARINAIO – Jean-Michel Aulas, presidente del Lione, non solcherà i mari, ma non sa comunque mantenere le promesse. Circa un anno fa aveva detto ad Hugo Lloris che in caso di chiamata di un big europea lo avrebbe lasciato partire. Il fatto è che la chiamata è puntualmente arrivata, ma Aulas ha fatto orecchie da mercante. Il Tottenham è arrivato ad offrire fino a 17 milioni di euro per arrivare al capitano della Francia. Aveva pure raggiunto l’accordo col giocatore. Ma niente, non c’è stato nulla da fare.

Aulas si è impuntato:  ‘o mi date 20 milioni di euro, o il giocatore non si muove da Lione’. Detto, fatto. Il patron dell’OL ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna offerta ufficiale, e che quindi: “Al 99% Hugo Lloris rimarrà a Lione anche per la prossima stagione”. E il restante 1%? E’ tutto racchiuso in quattro giorni. Aulas, infatti, aveva detto che se non fosse arrivata un’offerta decente entro il 15 luglio il portiere sarebbe rimasto dov’è. Adesso per Lloris c’è tempo fino al 23. Altrimenti rimarrà incatenato a Lione.

Il brasiliano firmerà con l’Al-Ain

BASTOS SBARCA IN ARABIA- Quel mattacchione di Aulas aveva già provveduto a buttarli fuori da tempo, così Michel Bastos non ha potuto far altro che cercare in fretta e furia una sistemazione.

A Lione il brasiliano non poteva più stare. Tra rapine, critiche e quant’altro tirava un aria a dir poco pesante. Era arrivato il momento di cambiare aria, nonostante il contratto che lo legava all’OL fino al 2015.

E così, quando si è presentata una cospicua offerta dagli Emirati Arabi, Bastos non ha esitato a dire di no. L’Al-Ain è infatti pronto ad accoglierlo a braccia aperte.

Le due squadre hanno già raggiunto l’accordo, col Lione che, manco a dirlo, non si è opposto minimamente alla partenza dell’esterno, che quindi lascerà i club di Aulas dopo tre stagioni.

Presto il giocatore partirà per Abu Dabhi e metterà nero su bianco sul nuovo vantaggiosissimo contratto. Il Lione guadagnerà in tutto qualcosa come nove milioni di euro: 7 più due di bonus.

UN NUOVO HAZARD PER IL CHELSEA – Tutto in famiglia. Il Chelsea, non contento di aver preso Eden Hazard per 40 milioni di euro, vuole assicurarsi pure le prestazioni di Thorgan Hazard, fratello minore dell’ex stella del Lille. L’affare viene dato ormai per fatto, ma conosciamo meglio chi è il ‘secondo’ Hazard.

Due gocce d’acqua (QUI per conoscere meglio Thorgan Hazard)

Thorgan ha 19 anni, è di ruolo fa il centrocampista offensivo. Può giocare sia da trequartista che da ala sinistra, sfruttando le sue capacità creative che lo pongono tra quei giocatori dal talento naturale. Le caratteristiche sono simili a quelle del fratello, un modello sicuramente da seguire.

Come Eden ha un baricentro basso, rapidità, eccellente tecnica e bel dribbling. Un altra caratteristica comune è il piede destro, così come lo giocare a sinistra nei tre dietro la punta (in un 4-2-3-1) o nel tridente d’attacco (in un 4-3-3) per poi convergere verso il centro.

Ha una maggiore predisposizione rispetto ad Eden di giocare come trequartista classico, e possiede, a detta del padre, uno spirito competitivo più accentuato rispetto a quello del fratello maggiore. Detto ciò, non vogliamo certamente mettere a paragone i due, visto che Thorgan è ancora un giocatore tutto da scoprire. La cosa certa è che nella famiglia Hazard il talento ce l’hanno nel dna, ed il Chelsea, evidentemente, lo sa bene.

Intanto Thorgan ha fatto sapere a tutti tramite Facebook che presto farà le valigie. “Mi trasferirò domani al Chelsea”. Dove raggiungerà il suo fratellone e, magari, proverà a diventare un fenomeno come lui.

TRATTATIVE E RUMOURS IN GIRO PER LA LIGUE 1 –  Rudi Garcia chiede rinforzi in difesa. Il tecnico del Lille ha parlato oggi in conferenza stampa, chiedendo un intervento sul mercato per migliorare il reparto arretrato, povero di alternative. “Ad oggi in rosa abbiamo solo tre difensori centrali di ruolo: Basa, Chedjou e Rozehnal. Beria risulta spesso ottimo in quella posizione, ma non è il suo ruolo naturale. Quindi credo che ci sia la necessità di acquistare qualcuno in quella posizione”.

Il Chelsea continua a buttare l’occhio sulla Ligue 1. Secondo il giornale ‘La Provence’, i Blues avrebbero pronta un offerta per Cesar Azpilicueta, terzino del Marsiglia e capitano della Spagna alle prossime Olimpiadi. ‘Azpi’ è sotto contratto fino al giugno 2015, ma l’OM ha bisogno di liquidità ed ha fatto sapere che “con 9 milioni si può chiudere”. La trattativa tra le due parti è stata già avviata. Fumata bianca nelle prossime 48 ore? Restando in tema Marsiglia è molto probabile anche l’addio di Stephane M’Bia. Il centrocampista camerunense non rientrerebbe nei piani del nuovo tecnico Baup, e l’OM proverà a ricavare qualcosa dalla sua cessione.  Molti club sono già sulle sue tracce, come evidenzia ‘La Provence’, ma al momento sia il club che l’agente del calciatore hanno negato le voci di trasferimento.

Il Saint Etienne ha finalmente preso Romain Hamouma. Dopo un lunga trattativa col Caen, l’esterno 25enne potrà quindi vestire la maglia dei Verdi, che hanno versato nelle casse dei normanni circa 4 miloni di euro. A comunicare il buon esito della trattativa è stato l’ormai ex club del giocatore sul proprio sito ufficiale.  E ufficiale è anche il passaggio di Modibo Maiga al West Ham, che lo hanno prelevato per 7 milioni di euro dal Sochaux. L’attaccante maliano ha già superato le visite mediche e firmato con gli Hammers un contratto quadriennale con opzione sul quinto.

L’Evian saluta Guillame Rippert (volato a Cottbus da Sanogo) e valuta la cessione dell’attaccante Yannick Sagbo, per cui il Fulham è pronto ad offrire 3,5 milioni di sterline (circa 4,4 milioni di euro). Il Besiktas è vicino a David Ospina: 2,2 milioni è l’offerta dei turchi, 3 la richiesta del Besiktas. Tuttavia gli addetti ai lavori dichiarano che la trattativa dovrebbe concludersi velocemente con il passaggio di Ospina in Turchia. Restando a Nizza c’è un ex, Julien Sablè, che cerca squadra: “Non escludo nulla, anche una squadra estera”, ha detto il centrocampista che momentaneamente si allena col Frejus Saint Raphael.

Capitolo Rennes. I bretoni lavorano per trovare l’accordo per il rinnovo del contratto di Kembo Ekoko, in scadenza nel 2013. La promettente punta classe ’88 ha fatto capire di voler restare ancora coi rossoneri. “Questo è il mio club, la squadra dove sono cresciuto. Non ho mai chiuso la porta ad un rinnovo. I miei agenti e la società stanno tentando di arrivare ad un accordo in breve”. Chi invece da Rennes ha già levato le tende è Kader Mangane: il 29enne difensore ha firmato per tre anni con l’Al-Hilal di Kombouarè. Ai bretoni andranno circa 3 milioni di euro.

Scatta l’asta per M’baye Niang. Il talentuoso attaccante 17enne ha stregato Manchester City, Liverpool, Tottenham ed Arsenal. Questi ultimi, in particolare, lo hanno avuto in prova una settimana, e adesso hanno presentato un’offerta al Caen per tesserarlo definitivamente. Tuttavia il presidente dei Normanni  Fortin non sembra ancora soddisfatto della proposta: “non è ancora quello che vogliamo”, ha detto il patron del Caen, che valuta il ragazzo almeno 2 milioni di euro.

Sembrava fatta tra Pierre-Alain Frau ed il Bastia, ma alla fine si è messo in mezzo il Qatar. L’Al-Wakrakh, squadra allenata dall’ex tecnico del Sochaux Bazdarevic, ha infatti offerto all’ex attaccante del Psg un cospicuo contratto annuale con opzione sul secondo. Una proposta che Frau sembra intenzionato ad accettare. Continua invece la campagna di rafforzamento del Monaco.  L’ultimo acquisto porta il nome di Sebastian Ribas (protagonista con 24 goal della promozione del Dijon due stagioni fa), che arriva dal Genoa in prestito con diritto di riscatto.

Chicca finale. Nene torna in Brasile…ma fra tre anni. L’attaccante del Psg, dato sempre più in partenza dopo l’arrivo di Ibrahimovic, è stato richiesto dal Corinthians, ma almeno per ora non vuole lasciare l’Europa: “Ho intenzione di tornare, ma non ora – confessa Nene in un’intervista ad ‘E’ Gol!!!’ (che troverete QUI) – . Tra tre anni tornerò sicuramente in Brasile. Questo è il mio paese, voglio giocare al Corinthians per i miei figli. In un modo o nell’altro lo farò”.

Marco Trombetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...