I Talenti sotto la Torre/La Francia nascosta

Jessy Pi, il talentino lanciato da Ranieri e riscoperto da Furlan

Oggi andremo a conoscere più da vicino un nuovo astro nascente proveniente dalla Ligue 2, ossia il giovane centrocampista Jessy Pi.

images (4)

BIOGRAFIA- Jessy Pi è nato il 24 Settembre del 1993 a Manosque, comune situato nel dipartimento delle Alpi dell’Alta Provenza della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Calcisticamente cresce nelle giovanili del Monaco: il suo cammino nel centro di formazione monegasco finisce nel 2013, quando arriva il debutto con la maglia della prima squadra: precisamente il primo Settembre, nel match contro l’Olympique Marsiglia al Velodrome, terminato con una vittoria per 2-1 per la squadra di Ranieri, nel quale prese il posto del veterano Toulalan dopo appena 9 minuti. Nel corso di quella stagione Pi raccoglierà ben 6 presenze in totale, due delle quali contro le big PSG e Lione; le prestazioni offerte in campo dal giovane mediano convincono molto la dirigenza, a tal punto che nella primavera dello stesso anno, alla giovane stella monegasche viene fatto firmare il suo primo contratto da Professionista, che lo ha legato al club del principato sino al 2017. Quest’estate, a causa dell’aspra concorrenza nel mezzo del campo (Toulalan, Moutinho, Kondogbia, Obbadi) il Monaco ha deciso di mandarlo in prestito al Troyes, società molto ambiziosa di Ligue 2, che ha l’obiettivo di conquistare la promozione nella massima serie transalpina. Qui Pi è già stato accolto come una star, infatti il ct Jean-Marc Furlan ha dichiarato che andrà  formare la coppia di centrocampo titolare insieme a Thomas Ayasse. Un inizio di stagione fantastico per il piccolo talento scoperto da Ranieri, che ha giocato tutte e tre le partite e ha dato un importante contributo alla propria squadra. Infine il giocatore non ha ancora vestito la maglia della nazionale, anche se molto probabilmente potrebbe arrivare la chiamata dell’U21, nel caso continuasse a mantenere questo livello di gioco.

STILE DI GIOCO- Il giovane Pi è la tipica diga da mettere a centrocampo, con il compito principale di dare supporto ai compagni del reparto arretrato, soprattutto sugli inserimenti dei centrocampisti avversari. Incontrista vero e proprio, è uno di quei centrocampisti che non avanza mai in fase offensiva: infatti, mentre la sua squadra è riversata in avanti alla ricerca del goal, il giovane Pi rimane molto arretrato, dando così una sicurezza in più in fase di copertura. Dotato di una personalità incredibile, infatti non è da tutti debuttare in uno dei big match della Ligue 1, è un calciatore molto disciplinato tatticamente, infatti raramente si fa trovare impreparato o fuori posizione. Un incontrista modello, che però deve sicuramente migliorare in fase offensiva, dove potrebbe essere più incisivo: infatti è questo uno dei principali motivi per cui non può ancora competere con gente come Toulalan o Kongdobia.

FUTURO- Insomma un grandissimo talento che però ha avuto la sfortuna di perdere il suo mentore (Ranieri) e di essere capitato in una squadra con una concorrenza agguerritissima; nonostante ciò, il Troyes è una buona realtà da cui ripartire per poter riconquistare a suon di buone prestazione il palcoscenico monegasco, in cui era apparso con grande sicurezza l’anno scorso.

Marco Pantaleo

images (5)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...