I Talenti sotto la Torre/La Francia nascosta

Gaëtan Laborde, dal Brest con furore, sognando il Bordeaux

Oggi andremo a conoscere più da vicino un attaccante, che, dopo aver fatto molto bene con la maglia del Red Star, quest’anno dovrà giocare le sue carte al meglio con la maglia del Brest, con la speranza di conquistare di nuovo la maglia del Bordeaux, club che detiene il suo cartellino: il giocatore in questione è il 21enne Gaëtan Laborde.

1608784_6010051_800x400

BIOGRAFIA- Gaëtan Laborde è nato il 3 Maggio del 1994 a Mont-de-Marsan, capoluogo del dipartimento delle Landes nella regione dell’Aquitania.  Calcisticamente comincia la sua avventura nel club locale dello Stade Montois, in cui rimane per ben otto anni, alla fine dei quali viene acquistato dal Bordeaux, dove completa la sua formazione calcistica, sino all’approdo in prima squadra, dove però non arriverà mai il debutto; l’unica consolazione sono i buoni risultati conquistati con la selezione giovanile, con cui, nel 2013, porta a casa la Coupe Gambardella, dopo aver battuto in finale il Sedan. Dopo il prestigioso successo la società girondina decide di mandarlo in prestito per permettergli di fare esperienza, la sua destinazione è il Red Star, squadra militante nel Championnat National. Qui il giovane talento francese diventa protagonista assoluto della grande stagione vissuta dal club transalpino, infatti con i suoi 14 goal ha condotto la sua squadra ad un fantastico settimo posto. Grandi numeri, che però non gli garantiscono la conferma alla casa base, che in estate decide di girarlo nuovamente in prestito allo Stade Brest 92, dove Laborde avrà il compito di riconfermarsi per conquistare, una volta per tutte, la maglia dei Girondini.

NAZIONALE- I successi a livello giovanile, sono stati accompagnati anche dalle varie convocazione nelle diverse selezioni Under della Francia; avventura iniziata nell’Under 17, dove è stato uno dei pilastri con 10 presenze e 3 reti, che finora o ha portato sino all’Under 20, con cui ha giocato nell’ultimo torneo di Tolone, dove i galletti sono stati sconfitti dal Brasile nell’atto finale. In totale, con le varie selezioni, ha raccolto 21 presenze e 3 reti.

STILE DI GIOCO- Il giovane talento è un attaccante molto duttile, che può svariare tranquillamente su tutto il fronte d’attacco, anche se la posizione in cui si esprime meglio è quella di ala in un ipotetico trio d’attacco. Dotato di una buona struttura fisica, ama partire molto largo, per poi tagliare nello spazio, ce si crea tra terzino e difensore centrale, per sorprendere la difesa avversaria; nonostante ciò, si fa apprezzare anche come punta di riferimento in mezzo all’attacco. Bravo nel giocare la palla anche fuori dall’area, quando è “in the box” ha le caratteristiche di un vero e proprio rapace, infatti si annida in area in attesa di qualsiasi palla sporca da ribadire in rete, grazie anche alle sue ben note abilità balistiche, visto che l’anno scorso ha segnato due-tre goal di pregevole fattura (uno addirittura con una splendida rovesciata). Insomma un attaccante particolarmente dinamico, che durante il match si sacrifica molto nelle due fasi, mantenendo sempre una certa lucidità davanti alla porta, caratteristica importante per un grande attaccante.

FUTURO- Adesso il suo pensiero è quello di far bene con la maglia del Brest, in modo da confermare le buone cifre dello scorso anno e poter guadagnarsi il ritorno, stavolta definitivamente, alla casa base per contribuire in pianta stabile alla causa dei Girondini nella prossima stagione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...