Le Francesi in Europa

La sconfitta più dolce, Brandao porta l’OM ai quarti

A San Siro finisce 2-1, ma il goal al 92′ di Brandao ha reso inutile il rigore trasformato da Pazzini pochi secondi dopo. Il numero sette nerazzurro batte Bracigliano, poi l’arbitro Proenca fischia la fine. L’OM continua a perdere, ma stavolta la sconfitta ha un sapore diverso. E’ bastato tornare al goal, anche se solo nei respiri finali, per assicurarsi un posto tra le prime d’Europa. Il Marsiglia accende un sorriso alla propria stagione, l’Inter corona la sua da ‘zeru tituli’.

La gioia di Brandao, il suo goal vale una stagione

La partita non era certo iniziata nel migliore dei modi. Il Marsiglia non soffre particolarmente ma rischia ben due volte di capitolare, prima sul destro di Snejider, poi sulla ‘pettata’ a botta sicura di Milito su cui è in entrambe miracoloso Mandanda. Poi la partita si spegne un pò, l’Inter prova  a tenerla in pugno e l’OM dal canto suo non riesce mai a rendersi pericoloso.  Ma ad un quarto d’ora dalla fine arriva il ruggito del principe Milito che pareggia i conti per l’Inter ed auspica un finale nerazzurro tutto all’assalto.

La rete di Milito fa esplodere San Siro, ma poi...

Cosa che, tuttavia, non succede. L’Inter sembra accontentarsi dell’1-0, aspettando i supplementari per compiere il massimo sforzo. All’87, però, arriva la mossa di Didì Deschamps. Entra Brandao ed esce un Remy apparso ancora lontano dalla migliore condizione. Il cambio, fatto più che altro in prospettiva supplementari, si rivela però la porta verso i quarti di finale. Infatti, da un rilancio senza pretese di Mandanda nei minuti di recupero, seguito da un liscio sciagurato di Lucio, ne nasce un’azione che Brandao sfrutta come meglio non potrebbe, scaricando un sinistro sul cui ne la scivolata di Samuel, ne l’intuito di Julio Cesar possono arrivare. Un sinitro nemmeno tanto bello, ma efficace. Un sinistro che vale una stagione.

Delusione interista. Il rigore del raddoppio di Pazzini sa ancor più di beffa

Poco dopo arriva anche l’ultimo brivido di un finale al cardiopalma. Pazzini si incunea in un’area marsigliese ancora sotto l’effetto del goal e viene steso da Mandanda. L’arbitro indica il dischetto ed estrae il secondo giallo per il portierone dell’OM. A San Siro si respira un’atmosfera irreale, quas incredula. Sul dischetto si presenta lo stesso Pazzini che batte Bracigliano, subentrato nel frattempo a Mandanda. E’ l’ultimo atto, beffardo quanto mai per l’Inter e i suoi tifosi, di una vittoria che ha tutto il sapore amaro della sconfitta e del rimpianto.

Ecco il tabellino, le pagelle e gli highlights del match:

INTER 2-1 MARSIGLIA
75′ Milito (I), 91′ Brandao (OM), 95′ Pazzini rig. (I)

Inter (4-3-1-2): Julio Cesar 6, Maicon 6, Lucio 5, Samuel 5,5, Nagatomo 5,5, Zanetti 6, Stankovic 6, Poli 6 (74′ Cambiasso sv), Sneijder 4,5 il peggiore (58′ Obi 6), Forlan 5,5 (58′ Pazzini 6), Milito 6,5  (Castellazzi, Ranocchia, Faraoni, Zarate). All.: Ranieri.

Olympique Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda 7 il migliore, Azpilicueta 6,5, Diawara 6, N’Koulou 6, Morel 6, Diarra 6,5, Mbia 6 Amalfitano 5,5, Valbuena 6 (76′ Cheyrou sv), A. Ayew 5,5 (94′ Bracigliano), Remy 5,5 (88′ Brandao 7).  (Traorè, Fanni, Kaborè, J. Ayew). All.: Deschamps.

Ammoniti: Zanetti, Samuel, Stankovic (I); Diawara, Mandanda (M).

Espulsi: al 49′st Mandanda (M) per doppia ammonizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...