Calciomercato/Ligue 1

E’ tempo di elezioni a Parigi: da Capello a Chuck Norris, tutti i nomi per il post Ancelotti

Ancelotti ha deciso: lascia la poltrona rouge et bleu del Paris Saint-Germain. Fargli cambiare idea sarà difficile (se non impossibile), perchè ad aspettare Carletto c’è un’altra poltrona che sognava sin da bambino, quella del Real Madrid. E ora, a Parigi, chi occuperà il suo posto? E’ tempo di sondaggi elettorali…

PY2VRq73JnE

A Parigi si vota: Capello in testa!

Ed in cima alle preferenze c’è già un uomo: Fabio Capello. Il Ct della Russia ha smentito seccamente contatti col PSG, ma certe dichiarazioni, si sa, lasciano il tempo che trovano. E allora Don Fabio è con il 27% il successore preferito dai tifosi parigini, secondo il sondaggio indetto dal celebre quotidiano francese ‘L’Equipe’.

Perchè Capello? Uno perchè è italiano, due perchè lo vuole Ibrahimovic (esploso alla Juventus grazie a lui) e tre perchè effettivamente ha la personalità giusta per tenere a bada e sotto costante concentrazione il ribelle gruppo parigino. “Capello sa come farsi rispettare”, il pensiero comune.

DON FABIO DAVANTI A RAFA, MANCIO E LEO

27%   Fabio Capello
24%   Altri (Mazzarri, Klopp, Laudrup)
22%   Rafa Benitez
15%   Roberto Mancini
12%   Leonardo

Tuttavia non mancano le perplessità. Oggi vincere in Europa è diventato molto più difficile e l’astinenza da trofei internazionali di Don Fabio (gli ultimi sono arrivati nel ’94, Champions e Supercoppa Europea col Milan) potrebbe influenzare Al-Khelaifi, che non vuole attendere molto prima di dominare il vecchio continente.

Sotto Capello troviamo la categoria ‘altri’, che ha riscosso il 24% dei voti. Qualcuno vorrebbe in panchina l’imbattibile Chuck Norris (e come dargli torto) Gilbert Montagne o Annie Cordy (classe 1928), altri fanno sul serio e candidano MazzarriKlopp e Laudrup, tecnici abili a plasmare un gruppo e renderlo vincente. Il primo l’ha fatto col Napoli, gli altri due, perarltro molto giovani, con Dortmund e Swansea.

watermark

In gara anche Chuck…

Solo il 22% di preferenze, invece, per Rafa Benitez. Anche se Mancini (col 15%) ha fatto ancora peggio. Rafa viene considerato “bravo, ma con poco glamour”, caratteristica essenziale per risultare fascinoso agli occhi del Qatar.

Il ‘Mancio’, nonostante sia italiano, paga la poca confidenza europea e la disastrosa ultima stagione vissuta al City con tanto di esonero.

Si è parlato anche di Blanc, l’ex Ct della Nazionale francese, che però non può essere giustamente considerato un ‘top manager’.

Alla guida dei Galletti era partito alla grande, salvo poi sciogliersi in maniera inaspettata di fronte alle prime difficoltà, fino a dare spontaneamente le dimissioni.

Infine Leonardo, sì proprio quel Leonardo che oggi ricopre la carica di direttore sportivo nei rouge et bleu. Il suo 12% lo relega all’ultimo posto nell’indice di gradimento e comunque è stato lui stesso a dichiarare che si trova meglio nelle vesti di “colui che vuole trattenere Ancelotti”.

E molti tifosi la pensano come lui: “Il miglior allenatore per il PSG ce l’abbiamo già…è Ancelotti!”. Ma l’iimpressione è che si dovranno ‘accontentare’ di Don Fabio.

Marco Trombetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...