Le Storie/Ligue 1

Ci sono Double e double

In pochi si ricordano probabilmente dei ‘Double’, duo musicale svizzero che nel 1985 divenne famoso in tutto il mondo per il singolo ‘The Captain of her heart’. In molti si ricorderanno invece del primo storico ‘double’ in 44 anni di storia del PSG, che dopo la Coppa di Lega conquista anche il quarto titolo di Francia, il secondo consecutivo.

double-the-captain-of-her-heart

I Double, band si successo degli anni ’80

Dopo la fondazione, nel 1970, ed un periodo di assestamento in Ligue 1, il PSG si laureò per la prima volta campione di Francia nella stagione 1985/86, proprio mentre la hit ‘The Captain of her heart’ veniva pubblicata e rapidamente trasmessa da tutte le radio. L’ascesa dei ‘Double’ è parallela a quella del PSG, mentre il declino arrivò in momenti diversi.

Felix Haug e Kurt Maloo sciolsero il gruppo nel 1987 (appena sei anni dopo la fondazione) mentre il PSG si preparava a vivere gli anni d’oro: tra il 1992 e il 1998 i parigini conquistano un campionato, tre coppe di Francia, due coppe di Lega e due supercoppe, sfiorando anche l’accesso alla finale di Coppa dei Campioni.

Con l’avvento del nuovo millenio, inizia il periodo di vacche magre del PSG: il punto più basso viene raggiunto nel 2008, con la salvezza all’ultima giornata di campionato. Bisogna aspettare il 2011 e l’arrivo di Al-Khelaifi per la rinascita. Anche in questo caso c’è stato bisogno di un breve periodo di adattamento, prima di diventare la squadra più forte di Francia  e tra le più forti in Europa.

I 30 goal di Ibrahimovic servono per conquistare il terzo titolo di Francia, mentre la doppietta di Cavani basta per la vittoria in Coppa di Lega sul Lione. In mezzo la delusione di Champions contro il Chelsea: il PSG di Weah, semifinalista in Coppa Campioni nel 94′ stava quasi per essere eguagliato, ma l’esperienza di Mourinho ha avuto la meglio sul timore reverenziale di Blanc. Certo, se ci fosse stato Ibrahimovic forse le cose sarebbero potute andare diversamente, ma lo svedese si è infortunato proprio nel momento clou della stagione.

Il PSG ha comunque la consapevolezza di essere nel G8 del calcio europeo. Per due anni di fila si è qualificato senza problemi ai quarti di Champions, facendo decisamente meglio dei ‘cugini’ del Manchester City, che solo in questa stagione è riuscito a raggiungere gli ottavi di finale, finendo fuori anche piuttosto nettamente per mano del Barcellona.

IL BILANCIO DI AL-KHELAIFI

3   Stagioni da presidente
2   Titoli di Francia
2   Qualificazioni ai quarti di Champions
1   Coppa di Lega
1   Supercoppa di Francia

Il progetto varato da Al-Khelaifi sta dando i suoi frutti: la squadra ha il dominio della Francia ed ha acquisito ben presto una mentalità europea, grazie a un gioco fluido e concreto. Verratti è sempre più il perno del centrocampo e nonostante l’arrivo di Cabaye non ha alcuna intenzione di mollare i galloni da titolare. Il prossimo passo di Al-Khelaifi sarà la ‘francesizzazione’ del PSG, con Pogba e Lloris scelti come capisaldi dell’ideale transalpino.

Perchè ci sono ‘Double’ e double: il primo è stato un fuoco di paglia, quello del PSG è l’inizio di un ciclo, che avrà molto più di un singolo di successo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...